• Presentazione del LS

- Titolo: Analisi di un testo espositivo-informativo: Happy Halloween!
- Categoria: Testo espositivo-informativo
- Autori: alunni di classe 4^B (2008/09) - 5^B (2009/10) Scuola Primaria di San Bortolo di Arzignano (VI) e Ins. di informatica: Barbara Bevilacqua
- AA.SS. 2008/09 e 2009/10
- Obiettivi d'apprendimento:
Conoscenza: la struttura del testo espositivo-informativo
Abilità:
  • Analizzare un testo espositivo-informativo.
  • Informare per modificare le proprie conoscenze.
  • Sviluppare molteplici linguaggi per l'esposizione, la costruzione e la rappresentazione di conoscenze.
  • Condividere le conoscenze tenendo conto dello scopo, del contesto e delle esigenze comunicative.
- Macroprogettazione dell'unità di apprendimento
- Microprogettazione e documentazione dell'unità di apprendimento



• Introduzione

Stai per iniziare un percorso che ti avvicinerà al testo espositivo-informativo, un tipo di testo che ha lo scopo di trasmettere informazioni e conoscenze su un argomento preciso.
Qui ti proponiamo questo testo che a noi è piaciuto particolarmente: "Happy Halloween!". Già il titolo dovrebbe invogliarti a iniziare un viaggio che, ti assicuriamo, sarà fantastico! ;-)

« torna alla scelta dei contenuti


• Happy Halloween!

leggi.jpg
Leggi

HAPPY HALLOWEEN!
La celebrazione di Halloween ha origini davvero molto antiche.
Va fatta risalire alle popolazioni celtiche che abitavano in Gran Bretagna, Irlanda e Francia. I Celti celebravano il primo novembre la fine della stagione calda e l'inizio di quella fredda. La notte del 31 ottobre era il momento più solenne dell'anno ed era chiamata la notte di Samhain, il dio delle tenebre. I Celti temevano che il loro dio chiamasse a sé lo spirito dei morti e questi potessero unirsi agli esseri viventi.
Anche se si tratta di una festa pagana, la parola Halloween ha origini cattoliche. Nella tradizione cattolica, infatti, si festeggiano durante l'anno i diversi Santi, ma il primo novembre è la festa di tutti i Santi (in Inglese All Hallow's day).
Presso le popolazioni antiche la festa iniziava la sera prima (All Hallow's eve), da qui la parola Halloween.
- Trick or treat? Cosi recitano i ragazzini andando di casa in casa:
- Se non mi dai un dolcetto sono autorizzato a farti uno scherzetto.
Da dove deriva questa tradizione? La prima leggenda narra di fate capricciose, che per non fare dispetti agli esseri umani (tipo farli perdere sulle colline delle fate) dovevano essere ammansite con latte e altri cibi. Una credenza cristiana, invece, fa risalire la tradizione ai pellegrini che vagando da un villaggio all'altro elemosinavano un “dolce dell'anima”, un pezzo di pane, in cambio di preghiere per i defunti.
In “Scoprire”, novembre 2005
ascolta.gif
Ascolta



« torna alla scelta dei contenuti


• Glossario

esplora.jpg
Esplora!

Dopo aver letto attentamente il testo prova a individuare i termini sconosciuti e a ricercare il significato nel vocabolario, realizzando un glossario:

Happy-Halloween.gif


« torna alla scelta dei contenuti


• Individuazione e intitolazione delle unità informative

leggi.jpg
Leggi

Il testo "Happy Halloween" può essere suddiviso in 3 unità di informazione.
Ad ogni unità informativa si attribuisce un titolo adeguato:

HAPPY HALLOWEEN!
  • ORIGINI DI HALLOWEEN
La celebrazione di Halloween ha origini davvero molto antiche.
Va fatta risalire alle popolazioni celtiche che abitavano in Gran Bretagna, Irlanda e Francia. I Celti celebravano il primo novembre la fine della stagione calda e l'inizio di quella fredda. La notte del 31 ottobre era il momento più solenne dell'anno ed era chiamata la notte di Samhain, il dio delle tenebre. I Celti temevano che il loro dio chiamasse a sé lo spirito dei morti e questi potessero unirsi agli esseri viventi.
  • ORIGINI DELLA PAROLA "HALLOWEEN"
Anche se si tratta di una festa pagana, la parola Halloween ha origini cattoliche. Nella tradizione cattolica, infatti, si festeggiano durante l'anno i diversi Santi, ma il primo novembre è la festa di tutti i Santi (in Inglese All Hallow's day).
Presso le popolazioni antiche la festa iniziava la sera prima (All Hallow's eve), da qui la parola Halloween.
  • TRADIZIONE DELLA FRASE "DOLCETTO SCHERZETTO"
- Trick or treat? Cosi recitano i ragazzini andando di casa in casa:
- Se non mi dai un dolcetto sono autorizzato a farti uno scherzetto.
Da dove deriva questa tradizione? La prima leggenda narra di fate capricciose, che per non fare dispetti agli esseri umani (tipo farli prendere sulle colline delle fate) dovevano essere ammansite con latte e altri cibi. Una credenza cristiana, invece, fa risalire la tradizione ai pellegrini che vagando da un villaggio all'altro elemosinavano un “ dolce dell'anima”, un pezzo di pane, in cambio di preghiere per i defunti.


« torna alla scelta dei contenuti


• Sintesi delle unità informative

leggi.jpg
Leggi

Ogni unità informativa può essere sintetizzata (riassunta) così:
  • Sintesi oggettiva della 1^ unità informativa: ORIGINI DI HALLOWEEN
La celebrazione di Halloween ha origini davvero molto antiche.
Va fatta risalire alle popolazioni celtiche che abitavano in Gran Bretagna, Irlanda e Francia. I Celti celebravano durante la notte del 31 ottobre il dio Samhain.
  • Sintesi oggettiva della 2^ unità informativa: ORIGINI DELLA PAROLA "HALLOWEEN"
Anche se si tratta di una festa pagana, la parola Halloween ha origini cattoliche. Infatti il primo novembre è la festa di tutti i Santi.
  • Sintesi oggettiva della 3^ unità informativa: TRADIZIONE DELLA FRASE "DOLCETTO SCHERZETTO"
L'espressione “Trick or treat?” deriva da una leggenda che narra di fate capricciose. La credenza cristiana, invece, la fa risalire ai pellegrini che elemosinavano da un villaggio all'altro.


« torna alla scelta dei contenuti

• Riflessioni

rifletti.jpg
Rifletti

Può essere interessante aprire una discussione attorno alle tradizioni legate alla festa popolare di Halloween e dal confronto con quelle legate alla nostra città, pensare e scrivere delle riflessioni personali:




« torna alla scelta dei contenuti

• Laboratorio di lingua inglese: il tenebroso mondo di Halloween!

esplora.jpg
Esplora!

1. Attraverso simpatici giochi si ricercano i termini dei personaggi che caratterizzano la festa di Halloween.

ascolta.gif
Ascolta

2. Leggi e ascolta le parole in italiano e inglese che abbiamo individuato noi:
fantasma
ghost

topo
mouse

gatto nero
black cat

mostro
monster

ragno
spider

strega
witch

vampiro
vampire

civetta
owl

scheletro
skeleton

zucca
pumpkin

diavolo
devil

serpente
snake

pipistrello
bat

scorpione
scorpion

rana
frog


guarda-ascolta.gif
Guarda e ascolta

3. Proviamo a memorizzare e riconoscere i termini individuati.



costruisci.gif
All'opera!

3. Puoi divertirti a disegnare, anche al computer, le parole di Halloween:


4. Puoi utilizzare i disegni per creare dei cruciverba interattivi, come quelli che troverai in "Mettiti alla prova"!

« torna alla scelta dei contenuti

• Laboratorio: lezione... in podcast!

podcast.jpg
Il podcast





  • podcast.jpg Happy Halloween!

« torna alla scelta dei contenuti

• Mettiti alla prova!

Mettiti_alla_prova!
Tanti cruciverba
Completa i cruciverba cliccando via via sui numeri della griglia, leggi le definizioni ed inserisci le risposte.
Se sei in difficoltà puoi cliccare su "suggerimento". Ricorda, però, che ogni aiuto si "prende" una parte del tuo punteggio!
Alla fine puoi visualizzare il punteggio ottenuto cliccando su "Controlla risposta".

cruciverba-halloween.jpg



« torna alla scelta dei contenuti

• Attività: costruiamo un simpatico fantasmino!

costruisci.gif
All'opera!

Occorrente

  • una pallina di polistirolo
  • un quadrato di tulle bianco
  • del panno nero
  • colla attaccatutto
  • un pezzo di gavetta
  • un pennarello nero indelebile
  • alcuni spilli

Procedimento

1. Tagliare a metà con la taglierina la pallina.
2. Disegnare con il penarello il viso.
3. Ricoprire con il tulle la testa.
4. Realizzare un papillon con il panno.
5. Legare il papillon con la corda.
6. Annodare il papillon attorno al collo.
7. Realizzare un cappello a cilindro con il panno.
8. Fissare il cappello con degli spilli.
9. Se si desidera appendere il fantasmino con un filo sottile (usato per la pesca).

Procedimento illustrato
Il procedimento per la realizzazione del fantasmino:
procedimento-illustrato-realizzazione-fantasmino.gif

E questo è il nostro fantasmino! :-)


« torna alla scelta dei contenuti